woman wearing black blazer standing

Nelle difficoltà sviluppa una mentalità resiliente

Negli scorsi mesi siamo abbiamo avuto una forte scossa e pressione alle nostre “vecchie” abitudini. È inevitabile. In momenti di turbolenza, ci dobbiamo adattare prontamente grazie alla mentalità resiliente, senza cadere nel panico e senza farci prendere dall’incertezza.

mentalità resiliente

L’unica cosa che ci serve è una mentalità resiliente.

La resilienza è la capacità di resistere alle pressioni e alle sfide mantenendo il proprio benessere psicologico e fisico. Piuttosto che aspettare lo scorrere degli eventi fino ad andare in burnout, è importante praticare una mentalità resiliente in maniera proattiva.

Se creiamo la nostra forza mentale prima di averne davvero bisogno, avremo un potente strumento nella nostra cassetta degli attrezzi che ci aiuterà a evitare di toccare il fondo.

Cos’è una mentalità resiliente?

Una ricerca della psicologa di Stanford, la dottoressa Alia Crum e il suo team hanno scoperto che la nostra mentalità da stress – il filtro di come percepiamo che le cose ci accadono – ha un’importanza enorme quando si tratta dell’impatto che lo stress stesso ha su di noi. 

Questa è la definizione che ne dà Wikipedia:

In psicologia, la resilienza è un concetto che indica la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità.

Sono persone resilienti quelle che, immerse in circostanze avverse, riescono, nonostante tutto e talvolta contro ogni previsione, a fronteggiare efficacemente le contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e persino a raggiungere mete importanti.

Molti di noi stanno vivendo un momento di stress: il mio consiglio è di vederlo come una tensione positiva in chiave di miglioramento. Siamo sotto pressione, e quando siamo “sotto attacco” diamo sempre il meglio di noi stessi. Pensa a quella scadenza al lavoro particolarmente sfidante, oppure a quel cliente che ti urla al telefono tutto il suo disappunto per un difetto del tuo prodotto. Quante volte reagiamo a queste situazioni? Come vi reagiamo? In tutte le situazioni concentriamo tutti gli sforzi ed arriviamo al massimo risultato.

Se pensiamo che un po’ di pressione sia una buona cosa, la consideriamo una sfida. 

Dobbiamo riscoprire la nostra leadership

Come leader dobbiamo rispondere a questa sfida. La quarantena dev’essere un motivatore potente piuttosto che una barriera limitante. Dobbiamo vedere l’opportunità prima della difficoltà: abbracciamo questa sfida con tutte le barriere che adesso ci sono.

Il lato positivo è che, anche se non ci si orienta naturalmente verso una risposta di sfida a questa situazione, essendo consapevoli delle proprie reazioni, ci si dà la possibilità di cambiare la propria percezione. Di seguito ci sono tre modi per iniziare a cambiare la nostra mentalità.

Chiedetevi perché

Iniziate a pensare al motivo che vi spinge a intraprendere un’azione. Capendo perché la cosa che state facendo è importante, allineate la vostra mentalità con uno scopo – e questo vi rende più resilienti.

Può darsi che abbiate accettato un lavoro dove dovete sviluppare nuove competenze che vi saranno utili in futuro. Forse state lavorando duramente per assicurarvi che la vostra famiglia sia supportata e abbia tutto ciò di cui ha bisogno. O forse hai un profondo senso di appagamento personale facendo la differenza attraverso ciò che si fai ogni giorno.

La prossima volta che vi sentite sopraffatti, provate a mettere a fuoco quello che state facendo: vi balzerà subito agli occhi la sua importanza.

Concentratevi su come crescerete

Approfittiamo di questa situazione per spingere sull’acceleratore del nostro potenziale. Si cresce solo così: spostando avanti i propri limiti, imparando cose nuove ed uscendo dalla propria zona di comfort.

Esplorare un nuovo territorio non è sempre divertente, ma è proprio questa pressione che ci permette di migliorare. Si può diventare più resilienti cercando intenzionalmente ciò che si ha da guadagnare da una situazione. 

Cambiate la vostra prospettiva

Riconoscete che avete la capacità di cambiare idea e pensate in modo diverso. Questa situazione stressante dev’essere un opportunità.

Per qualche giorno saremo liberi dal collega lamentoso, dal traffico quotidiano e tante altre cose che portano lo stress ad alti livelli: praticando l’auto-consapevolezza, potete superare il vostro pensiero predefinito e rielaborare la vostra esperienza.

Non disperdiamo il nostro tempo.

Leggi
woman sleeping on brown armchair
7 Modi per uscire dalla zona di comfort